fine anno 2018

siamo i Remigini

la mia scuola è

123456 ciao

il ballo delle parti del corpo

fratelli d’italia

Testo dell’ Inno di Mameli, inno della nazione italiana

Fratelli d’Italia

L’Italia s’è desta,
 Dell’elmo di Scipio
 S’è cinta la testa.
 Dov’è la Vittoria

Le porga la chioma,
 Ché schiava di Roma
 Iddio la creò. X2
Stringiamoci a coorte,
 siam pronti alla morte.
 Siam pronti alla morte,
 l’Italia chiamò.
Noi fummo da secoli
 Calpesti, derisi,

Perché non siam popolo,
 Perché siam divisi.
 Raccolgaci un’unica
 Bandiera, una speme

Di fonderci insieme
 Già l’ora suonò.
Uniamoci, amiamoci,
 L’unione, e l’amore
 Rivelano ai Popoli

Le vie del Signore;
 Giuriamo far libero

Il suolo natio:
 Uniti per Dio

Chi vincer ci può?
Stringiamoci a coorte,
 siam pronti alla morte.
 Siam pronti alla morte,
 l’Italia chiamò. X2
Spettacolo di fine Anno “Io e il mio corpo”
(Marotta) Benvenuti al nostro spettacolo di fine anno
vi facciamo vedere come sappiamo usare il nostro corpo e la nostra mente!
(Triolo) Vi invitiamo a stare attenti alle nostre attività, ai nostri canti alle nostre poesie buona visione
Percorso 1
Poesia filastrocca tocca tocca (3 Anni) Nathan, Maria, Giorgio, Rebecca, Salvatore b. Lorenzo
Filastrocca tocca tocca
Tocca la testa, tocca la bocca, tocca il naso, tocca l’occhio filastrocca vecchia vecchia tocca il pollice il mignolino
tocca le spalle, tocca il piedino tocca la coscia tocca il culetto per guadagnare un altro bacetto!
IL BALLO DELLE PARTI DEL CORPO
1. Con le dita so indicare Con il naso respirare
Con le orecchie so ascoltare La mia testa può ruotare
Batti i piedi più che puoi
e poi balla se tu vuoi
il ballo delle parti del tuo corpo insieme a noi.
Poi le mani all’insù,
tieni il ritmo pure tu,
facciamo festa come una tribù.
2. Con gli occhi so guardare Con la lingua assaporare Con la bocca so cantare Sui miei piedi so danzare
3. Con le labbra so baciare Con le gambe so saltare Col bacino dondolare
Le ginocchia so piegare
Così ci divertiamo ancor di più – yeah!
Poesia 4 Anni
Quel che possiede un bimbo
Due piedi lesti lesti per correre e saltare, due mani sempre in moto per prendere e per fare, la bocca chiacchierina per tutto domandare, due orecchie sempre allerta intente ad ascoltare, due occhioni spalancati per tutto investigare e un cuoricino buono per molto molto amare
E’ la mia scuola è
una favola da vivere
ogni giorno, ogni giorno.
E’ la mia scuola è
un ricordo qui per sempre nel mio cuore, nel mio cuore.
Quando arrivo al mattino
per me c’è sempre un sorriso. Buongiorno scuola, buongiorno amici si gioca insieme tutti felici.
E’ la mia scuola è
una favola da vivere
ogni giorno, ogni giorno.
E’ la mia scuola è
un ricordo qui per sempre nel mio cuore, nel mio cuore.
Qui lo sai diventerò grande
giorno dopo giorno più importante. Quante cose da raccontare
quante cose da ascoltare.
E’ la mia scuola è
una favola da vivere
ogni giorno, ogni giorno.
E’ la mia scuola è
un ricordo qui per sempre nel mio cuore, nel mio cuore.
Dammi maestro serenità
più forte e sicuro diventerò. Dimmi maestra le cose che sai imparerò tutto con gioia vedrai.
E’ la mia scuola è
una favola da vivere
ogni giorno, ogni giorno.
E’ la mia scuola è
un ricordo qui per sempre nel mio cuore, nel mio cuore.
Percorso 2
Poesia
Un giro di controllo
Federico e salvatore
123456, ciao
Siamo i remigini, lasciateci passare alla scuola primaria siamo pronti ad andare.
Siamo i remigini e noi ce ne vantiamo
e a battere le mani tutti quanti vi invitiamo!
Eccoci insieme tutti qua
è il nostro giorno di felicità
con la mano saluterò: CIAO CIAO! gli amici e le maestre CIAO!
Siamo i remigini, lasciateci passare
alla scuola primaria siamo pronti ad andare.
Siamo i remigini e noi ce ne vantiamo
e a battere le mani tutti quanti vi invitiamo!
Mille ricordi dentro noi
non ci scorderemo mai di voi Questa canzone canterò: trallallà dedicata a tutti voi!
Siamo i remigini, lasciateci passare
alla scuola primaria siamo pronti ad andare.
Siamo i remigini e noi ce ne vantiamo
e a battere le mani tutti quanti vi invitiamo!
Viva i remigini, evviva noi!
Batti le mani forte più che puoi
ora grida insieme a me: hurrà!, hurrà! Viva i remigini hurrà!
Siamo i remigini, lasciateci passare
alla scuola primaria siamo pronti ad andare.
Siamo i remigini e noi ce ne vantiamo
e a battere le mani tutti quanti vi invitiamo!
Eccoci insieme tutti qua
è il nostro giorno di felicità
con la mano saluterò: CIAO CIAO! gli amici e le maestre CIAO!
Siamo i remigini, lasciateci passare
alla scuola primaria siamo pronti ad andare.
Siamo i remigini e noi ce ne vantiamo
e a battere le mani tutti quanti vi invitiamo!
Siamo i remigini, lasciateci passare
alla scuola primaria siamo pronti ad andare.
Siamo i remigini e noi ce ne vantiamo
e a battere le mani tutti quanti vi invitiamo!
Foto finale e consegna diplomi, medaglie e regali
celentano
giugno 6, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.